Nike lancia la sua linea di sneakers virtuali con prezzi da capogiro: cosa c'è da sapere

È stata da poco presentata la nuovissima collezione di sneaker Nike per il metaverso. La prima in assoluto del famoso marchio del baffo per il mondo virtuale e i costi dei suoi modelli hanno davvero dell’ esorbitante. Sappiamo, infatti, che è sempre più imminente un futuro in cui gran parte delle interazioni fra umani sarà operata tramite avatar all’interno di un metaverso condiviso. Microsoft, Rollbox e Meta sono solo tre dei nomi delle grandi aziende che stanno investendo cifre stellari per il suo sviluppo e le possibilità di guadagno per società che non espressamente legate al mondo virtuale sono, nonostante questo, molto considerevoli. Nike, infatti, ha deciso di lanciare la sua collezione di recente e grazie alla collaborazione con Takashi Murakami ha prodotto dei modelli davvero accattivanti. Quello che stupisce, però, oltre alla loro bellezza è soprattutto il loro prezzo, che a molti potrebbe apparire davvero sconsiderato.

Il marchio ispirato alla dea alata di Samotracia ha appunto da poco lanciato ben 98 modelli virtuali ritenuti dagli appassionati delle vere e proprie rarità. Quelli della linea base Nike Dunk hanno raggiunto un valore che si aggirava intorno ai 4000 dollari. Davvero considerevole, dunque, considerando un paio di scarpe impossibili da indossare. Davvero così alte sono le cifre, allora, per accaparrarsi anche i modelli più ricercati? Assolutamente no e infatti se avevate intenzione di acquistare un modello Clone X sappiate che prima avete bisogno di informarvi sul loro costo. Gli ultimi 98 esemplari, infatti, sono stati venduti per 45 Ether che al cambio corrispondono a 130.000 dollari. Sembra proprio, allora, che esattamente come nel nostro “ordinario universo”, anche in quello virtuale bisognerà sganciare grandi quantità di denaro se si desidera indossare scarpe e vestiti di grande successo. È questo, allora, il futuro che ci aspetta nel metaverso? A quanto pare sembra proprio di si ma è ancora impossibile fare alcuna speculazione sensata in merito.

Il Metaverso è dietro l’angolo e le grandi aziende come Nike non potevano sicuramente rimanere insensibili davanti alle migliaia di porte che potrebbero aprirsi in futuro. Quello che ci rimane allora da sperare è che non si creino, come in questo caso, fette di utenza premium con scarpe da centinaia di migliaia di dollari da distinguere con noi comuni mortali. A quanto pare, infatti, se il metaverso in un primo momento verrà a definirsi come un’ opzione accattivante, a poco a poco potrebbe sostituire gran parte dei servizi a cui accediamo nel mondo fisico e speriamo che ciò non si traduca nel classico allargamento della forbice tra ricchi e poveri.

LEGGI ANCHE: Visori per la Realtà Virtuale e il Metaverso: ecco i migliori del momento

Lascia un commento