Conad offre televisori gratis? Massima attenzione alla truffa: cosa c'è da sapere

Le truffe sul Web ormai sono tristemente all’ordine del giorno. Come è possibile leggere sul sito ufficiale della polizia postale, infatti, tantissime sono le frodi che vengono perpetrate quotidianamente a migliaia di utenti e quindi c’è bisogno, soprattutto in questo periodo dove la cybersicurezza è un argomento scottante,  di prestare particolare attenzione a tutto quello che potrebbe apparirci sospetto.  Quello di cui vogliamo parlarvi oggi è l’ennesimo tentativo di attacco phishing che vedrebbe come “esca” un’ ipotetica maxi offerta da parte di Conad (Consorzio Nazionale Dettaglianti). Un phishing, come è possibile leggere in “Phishing attacks and countermeasures”, di Peter Stavroulakis e Mark Stamp,  è un tipo di truffa effettuata su Internet attraverso la quale un malintenzionato cerca di ingannare la vittima convincendola a fornire informazioni personali, dati finanziari o codici di accesso, fingendosi un ente affidabile in una comunicazione digitale

Quello che starebbe accadendo in questi giorni è, appunto, una truffa di questo genere. Qualche furbetto ha, infatti, creato una pagina alternativa ( quindi non ufficiale) della nota catena di supermercati. Nella pagina fasulla sarebbe infatti possibile leggere che la Conad starebbe regalando dei televisori perché invenduti o eccesso di magazzino. La falsa notizia starebbe circolando sui principali social e a renderla ancora più capillare sarebbe anche la sua diffusione su Whatsapp. Se qualcuno stava quindi per credere ad un'offerta del genere, però, non sentitevi dei creduloni. Solo poco tempo fa, ricordiamo, un articolo del noto intellettuale Corrado Augias che, non avvedendosi di un phishing inviatogli via mail, tuonò contro l’innocente  Enel per dei cambi di fatturazione avvenuti a sua insaputa. Questo a riprova del fatto che le tecniche di truffa del genere stanno, sempre più, raffinandosi fino a rendersi quasi indistinguibili dalla verità.

Vi consigliamo vivamente, allora, di non cliccare in nessun caso sul link che è possibile trovare nei messaggi in cui è presente questa “maxi offerta”. Nel caso non seguiate questo consiglio, infatti, il malintenzionato dall'altro lato del computer avrebbe libero accesso ai vostri dati personali e solo Dio sa cosa ne potrebbe fare. E’ ancora vero, allora, che non bisogna credere a qualcosa che si presenta come troppo bello per essere vero. Sperando che nessuno di voi cada in questo tranello, o in altri del genere, suggeriamo di linkare questo articolo a coloro i quali vi abbiano ingenuamente inviato il link succitato. I vostri dati personali sono importanti e l’attenzione sulla loro condivisione deve essere sempre altissima. Atenti ai phishing, allora, e buona fortuna.

LEGGI ANCHE: WhatsApp, ennesima truffa: stavolta sono buoni benzina da 100€. Come difendersi

Lascia un commento