Moon Landing, l'App italiana per viaggiare sulla luna: tutti i dettagli

Le giornate si fanno sempre più belle e la voglia di stare stesi su un prato a guardare il cielo notturno cresce sempre di più. Quando incrociamo le mani dietro la testa e ci sdraiamo sull’erba col naso all’insù, infatti, è praticamente impossibile non farsi assalire dalla voglia di voler camminare fra le stelle. Non appena il fascino dello spazio, però, cala un po’ di intensità cominciamo a pensare a quanto tutto questo sia praticamente impossibile da realizzare e torniamo “con i piedi per terra”. Forse, però, i nostri sogni non sono così irrealizzabili e una “passeggiata fra le stelle” potrebbe essere più vicina di quanto pensassimo. La Virtual Immersion in Science, associata con la Scuola Normale superiore di Pisa, ha infatti sviluppato una applicazione che potrebbe renderlo “possibile”. Come è possibile leggere sul sito ufficiale: Virtual Immersions in Science (VIS s.r.l.) è il risultato della pluriennale esperienza del Dr. Marcos Valdes (Direttore Scientifico) nel campo della divulgazione scientifica all’interno della Scuola Normale Superiore (SNS) di Pisa, Italia. VIS, startup innovativa e primo spinoff in assoluto della SNS, è specializzata nella produzione di materiale multimediale per la divulgazione scientifica basato su sistemi digitali innovativi.

Come avrete potuto capire, allora, non si tratta di veri e propri viaggi spaziali ma di simulazioni virtuali in 3D. Non c’è, però, da rimanere minimamente delusi perchè questo nuovo progetto propone un’ esperienza quasi indistinguibile da quella reale. Nello specifico, si potrà atterrare sulla Luna insieme a Neil Armstrong e potremo rivivere le stesse sensazioni degli astronauti. Lo scopo di questo progetto, però, non è quello di offrire un’ esperienza videoludica ma ha ben più nobili fini. Quello che si prefissa, infatti, è l’obiettivo di insegnare e diffondere le conoscenze inerenti i viaggi spaziali e il mondo dell’astronomia più in generale. Secondo recenti studi, infatti, l’apprendimento tramite realtà virtuale avrebbe tempi molto minori di quelli tradizionali e l’interesse che questo approccio stimola negli studenti è davvero elevatissimo.

Con Moon Landing, una volta inforcato il visore in realtà virtuale, ci troveremo catapultati nell’angusta cabina dell’ Apollo 11. Cercando di controllare vari fattori come carburante, velocità e inclinazione dovremmo a questo punto cercare di ripetere le memorabili gesta dell’allunaggio cercando di atterrare nello stesso punto del 69'. Per coloro i quali, allora, non volessero farsi scappare questa occasione, il luogo in cui dovete dirigervi è il Meet Digital Culture Center di Milano. Chi l' avrebbe mai detto, allora, che è possibile fare un viaggio sulla luna…. in Lombardia?

LEGGI ANCHE: La NASA trasmette un ologramma a bordo della ISS: quello che c’è da sapere

Lascia un commento