Chromecast da problemi? Ecco cosa succede alla versione Desktop

Quando un nuovo prodotto informatico viene immesso sul mercato la possibilità che il software collegato presenti qualche bug è purtroppo sempre presente. I devices di ultima generazione recano oltretutto software di grande complessità e molto spesso il ritmo di immissione sul mercato di sempre nuovi prodotti, dovuto alla serrata competizione tra le case hi-tech, comporta il trascurare troppo spesso la fase di beta-testing, come ormai tristemente verificabile nel malcostume diffusosi soprattutto in ambiente videoludico. E’ possibile, però, che un prodotto messo in vendita dall’ormai già lontano 2103 possa presentare problemi di questo tipo? Purtroppo sembrerebbe proprio di si ed infatti è proprio quello che sta accadendo agli sfortunati possessori di Chromecast. Questo dispositivo prodotto da Google permetterebbe, una volta collegato al televisore, di visualizzare in streaming i contenuti prelevati in on-line ma, a quanto pare, non più come dovrebbe.

Quello che sta accadendo in questi giorni è, appunto, un malfunzionamento che impedisce la trasmissione dei video dal PC al Televisore. Sul forum ufficiale di Google un utente, infatti, precisa: Un paio di giorni fa potevo semplicemente fare clic sul pulsante di trasmissione su un video nel browser Chrome, selezionare il mio dispositivo (Chromecast TV) e il video avrebbe iniziato a essere riprodotto sulla TV. Oggi, invece, quando seleziono il mio dispositivo TV, si apre un’interfaccia di YouTube, con un avviso che mi suggerisce i 3 modi per guardare il video, ovvero con l’uso del telecomando della TV o con quello del telefono”. Non un figurone, allora, per due delle case di più importanti del mondo informatico: Google e Youtube.

C’è da dire, però, che il problema sarebbe aggirabile tramite alcune procedure. Chiudendo la sessione di trasmissione e riaprendola in un secondo momento, infatti, sembra che si possa trasmettere il contenuto sullo schermo della TV. Esiste, in alternativa, anche un altro metodo. Cliccando alla voce “riproduci nel browser” e cliccando sull’ iconcina che permette la visualizzazione a schermo intero, non dovrebbe essere percepibile alcuna differenza con la trasmissione tradizionale. Ciò detto, rimane senza dubbio che l’operare macchinosi procedimenti per il funzionamento di un dispositivo che dovrebbe facilitare la trasmissione di video rendendolo più agevole, non è di certo il servizio per cui hanno pagato i possessori di Chromecast. Siamo sicuri che il problema verrà risolto al più presto ma restiamo comunque stupiti davanti ad un mancato aggiornamento per dei bug-fix che sarebbero dovuti essere in cima alla lista degli aggiornamenti in casa Youtube e Google.

LEGGI ANCHE: WordPress 'colpito' da un grande Bug: per non rischiare bisogna aggiornare il sistema: tutti i dettagli

Lascia un commento