YouTube lancia nuovi strumenti contro TikTok: ecco le nuove opzioni per Shorts

Nel 2021 YouTube ha introdotto "Shorts", ovvero una funzione che permette agli utenti di realizzare, direttamente con il proprio Smartphone, video brevi con una durata massima di 60 secondi. Possiamo dire si è ispirato a TikTok, che a sua volta anche Instagram ha voluto prendere "ispirazione" proponendo successivamente ai suoi utenti i fantomatici Reels? Come tutti sapete ormai, TikTok sta diventando sempre più popolare e YouTube Shorts non sembra avere il successo che Google voleva che avesse. Ma l'arrivo di alcune nuove funzionalità potrebbe essere il tipo di svolta che tutti stavamo aspettando; quali dovrebbero essere? Come tutti abbiamo notato, la notorietà di TikTok. I social network cercano di introdurre idee simili per convincere i propri utenti che la piattaforma su cui si trovano è la migliore, ma farlo è davvero difficile perché è difficile emulare un'App che funzioni così bene. Mountain View sta anche cercando di migliorare YouTube Shorts, un sistema molto simile a quello utilizzato da TikTok per pubblicare brevi video famosi. In questo caso, è stato fatto molto lavoro per poter introdurre impostazioni importanti che possano rendere più interessante l'esperienza di utilizzo del vostro servizio.

Nuove opzioni per gli Shorts

Il suo obiettivo è fornire strumenti per rendere la creazione di contenuti più semplice e allo stesso tempo più stratificata, consentendoti di sfruttare i contenuti già disponibili sui social network. Infatti, presto, tramite il pulsante "Crea", potremo utilizzare alcuni dei video su YouTube - e anche l'audio - per creare i nostri cortometraggi. Il desiderio di creare un algoritmo infinito per far circolare i contenuti della piattaforma, migliorarli ulteriormente e gettare le basi per la nascita di tendenze originali, piuttosto che semplicemente convertire i contenuti originariamente pubblicati su TikTok. Ma che dire dei contenuti che contengono musica protetta da copyright? YouTube ha deciso che siano disponibili o meno, quindi questa volta non correremo alcun rischio. Tuttavia, tutte le brevi clip pubblicate faranno parte del sistema di mixaggio e non c'è alcuna opzione per sottrarle a questa dinamica, come nel caso di TikTok se ci pensi; il link al video originale sarà sempre lì. In base a ciò, la funzionalità dovrebbe essere rilasciata in un secondo momento per tutti i sistemi operativi, quindi è probabile che sarà disponibile nelle prossime settimane. Successivamente, arriverà anche su YouTube su tablet e sul Web, quindi abbiamo imparato rapidamente che era solo questione di tempo prima che venisse distribuito a tutti noi.

LEGGI ANCHE: YouTube, arrivano importanti novità per iOS: finalmente la svolta per la Picture in Picture

Lascia un commento