Strano fenomeno nei cieli dell'Alaska: si urla subito al complotto, ecco cos'è successo davvero

Nei cieli dell’Alaska è accaduto un fenomeno che ha dello straordinario. Un bizzarra scia di fumo attorcigliata su se stessa ha di recente solcato i freddi cieli nordamericani lasciando la popolazione di Lazy Mountain a bocca aperta. Lo strano fenomeno ha da subito raccolto grandissimo interesse intorno a se e sui social network non sono mancate le più diverse reazioni. Ovviamente le più bizzarre teorie complottiste non sono tardate ad arrivare e numerosi sono stati i commenti che si sono riferiti esplicitamente ad U.F.O., scie chimiche, esperimenti occulti e chi più ne ha più ne metta. Effettivamente, però, ad una prima analisi è risultato complesso dare una spiegazione immediata a quanto era possibile osservare nel cielo. Una enorme colonna grigia e verticale si stagliava tra le nubi americane terminando in suggestivi rivoli irregolari. Le luci mattutine e l'azzurrino sfondo della montagna innevata, poi, restituivano un’ immagine che ha del memorabile. Ma a cosa dobbiamo questo strano fenomeno?

Particolari condizioni atmosferiche o un attacco alieno in piena regola? Niente di tutto questo, a quanto pare, la “colpa” sarebbe da ricercare nelle conseguenze di un volo aereo commerciale accaduto pochi momenti prima. Con ogni probabilità, infatti, quello che sembrava qualcosa di inspiegabile non era altro che la scia del suddetto velivolo che avrebbe involontariamente prodotto quel fenomeno per merito della rarefazione dell’aria mattutina. Le autorità hanno comunque voluto vederci più chiaro ed hanno inviato delle spedizioni per constatare se ci fossero aerei precipitati nelle vicinanze di Lazy Mountain ma non hanno prodotto nessun risultato. Queste le dichiarazioni in merito da parte delle autorità: Non ci sono state segnalazioni di velivoli caduti o ELT che indichino un incidente aereo. Questa mattina una squadra di soccorso su un elicottero ha effettuato una missione intorno all’area di Lazy Mountain e non ha individuato nulla di sospetto e non c’erano segni di aereo precipitato. 

Anche riguardo all’aereo commerciale sono arrivate notizie confortanti:  "L'aereo è stato contattato e ha parlato di normali operazioni di volo in rotta verso l'aeroporto JFK di New York". Potremmo dire, allora, che è stato il frutto della combinazione di una serie di sfortunati eventi, dunque, a produrre questo fenomeno davvero suggestivo. Quando e dove avverrà il prossimo bizzarro evento che sconvolgerà ancora una volta il mondo dei social network? Non possiamo saperlo. Rimaniamo allora con il naso all’in su cercando di scrutare fra le nuvole la prossima “tempesta perfetta”

LEGGI ANCHE: È stata premiata in Italia l'azienda tech con il miglior rapporto qualità prezzo: ecco qual è

Lascia un commento