Tim, ora c'è una soluzione per non pagare le rate rimaste: i dettagli

Per i clienti di rete fissa, TIM ha recentemente annunciato un'ulteriore soluzione che consente agli utenti di recedere anticipatamente senza pagare le rate residue. TIM ha deciso di recente di introdurre un'importante novità a tutti i suoi clienti di rete fissa che decidono di recedere anticipatamente dal contratto. Al fine di ottemperare alle ultime normative dell'Codice europeo delle Comunicazioni Elettroniche, ci sarà un'altra soluzione per evitare il pagamento delle rate residue. È sufficiente restituire il modem, deve essere in perfette condizioni e perfettamente funzionante. Per annullare il pagamento della rata è necessario inviare a proprie spese il pacco al magazzino TIM.
LEGGI ANCHE: TIM, presto il 3G sarà un ricordo, l'azienda inizia i lavori di spegnimento: ecco quando inizieranno, comune per comune

TIM, se restituisci il modem, non paghi le rate rimaste

Questa è un'ulteriore soluzione ottimale per i clienti di rete fissa TIM che decidono di recedere anticipatamente dal contratto. Secondo la nuova legge europea sulle comunicazioni elettroniche, la durata di ogni contratto telefonico non può superare i 24 mesi. Considerando che TIM sta offrendo rate a 48 mesi per i propri modem, è ora in vigore un'interessante novità. Tutto può essere acquistato in rate di 24 mesi per un massimo di due anni di sicurezza. Lo ha annunciato lo stesso operatore telefonico sul suo sito ufficiale. Per beneficiarne subito è necessario prenotare una richiamata gratuita utilizzando il modulo online presente sulla piattaforma. Se invece sei già cliente e decidi di recedere dal contratto, la semplice restituzione del vecchio modem a condizioni accettabili azzererà gli eventuali addebiti residui. Se vuoi saperne di più sul programma, ti consigliamo di visitare la sezione dedicata sul sito dell'operatore telefonico. Ai clienti verranno comunque addebitate le spese di spedizione da uno dei magazzini TIM sparsi in tutta Italia.
LEGGI ANCHE: TIM, offerte e novità per il mese di Aprile 2022: tutti i dettagli

Lascia un commento