Spotify, aggiornamento importante in vista: l'app diventerà molto più 'social'

Spotify è un’applicazione che ormai spopola da tempo e non può mancare sui devices di tutti i veri appassionati di musica. Il servizio che la piattaforma verde offre ai suoi utenti è infatti di grande qualità e permette di accedere ad un catalogo praticamente sterminato di artisti. Con un servizio di abbonamento chiunque, infatti,  può godere del più vasto database di musica presente sul mercato delle app di streaming audio e, stando agli ultimi dati, il bacino d’utenza si amplia di giorno in giorno grazie ad una utilizzo del servizio che migliora con grande frequenza. I continui aggiornamenti della piattaforma, che la rendono sempre più intuitiva ed user-friendly, riescono a fornire una fruizione musicale sempre più semplice e innovativa. Da tempo siamo infatti abituati a scrollare la lista dei nomi degli artisti che l’algoritmo dell’app ci propone come in linea con i nostri interessi, scoprendo quotidianamente sempre nuove gradite sorprese. Il costante aggiornamento del servizio ci ha poi permesso di vedere cosa i nostri amici stessero sentendo in quel momento, quali fossero le ultime uscite in campo discografico e, ciliegina sulla torta, poter addirittura accedere anche ai testi delle canzoni.

Gli aggiornamenti, però, non sono finiti e quella che ci aspetta è una svolta incentrata alla sponsorizzazione delle playlist di maggior successo pubblicate dagli utenti. Aumentando l’attenzione sul fattore social della piattaforma, quello che ci aspetta sarà la possibilità di vedere direttamente nella home page di Spotify quali siano le playlist più di tendenza e che seguito abbiano riscosso. Da segnalare anche la novità di poter creare playlist di gruppo con un numero di 10 partecipanti. Diversi sono i fattori positivi che potrebbero derivare da questo nuovo aggiornamento. La scoperta di nuovi artisti emergenti, infatti, non sarebbe più legata all’elaborazione di un freddo algoritmo che riproporrebbe sempre i soliti artisti, ma al gusto personale degli utenti.

Potremmo allora stupirci nello scoprirci talent-scout a nostra insaputa o nel riuscire a riportare in auge vecchie canzoni che in pochi ricordavano, approcciandoci a  un modo completamente nuovo  di interfacciarsi al mondo delle app musicali. Ancora nulla di preciso è stato comunicato in merito alla data dell’aggiornamento,  ma stando ai rumors dovrebbe essere alle porte. Non c’è molto da attendere allora e la speranza più grande è che il mondo degli artisti emergenti possa beneficiarne il più possibile. Nell’attesa cerchiamo di spulciare qualche nuovo nome poco noto e dedichiamo un po’ più di tempo alle nostre playlist, nella speranza che vengano apprezzate da molti. Una sorta di 'svolta social' da parte dell'app che fino a pochissimo tempo veniva utilizzata solo passivamente dall'utente medio, che ora potrà partecipare più 'attivamente' alla 'vita' di Spotify.

LEGGI ANCHE:Apple finisce (di nuovo) nel mirino dell'Antitrust europea: c'entrano Spotify e i metodi di pagamento

Lascia un commento