Tomb Raider, il nuovo capitolo avrà una grafica fuori dal mondo: tutto merito di Unreal Engine 5

Le nuove avventure di Lara Croft potranno contare su un supporto tecnico come mai prima d'ora nel mondo dei videogiochi. Lo ha confermato Crystal Dynamics, che ha parlato di realismo nel prossimo capitolo della saga di azione/avventura. Da quattro poligoni su una croce al fotorealismo: una storia di Tomb Raider ci dà un'idea di quanto lontano sia arrivata l'industria dei videogiochi negli ultimi venticinque anni. Il prossimo capitolo della serie, ripreso a causa del reboot nel 2013 e dei capitoli successivi, potrà fare affidamento sulle potenzialità grafiche dell'Unreal Engine 5.​​​ Secondo gli sviluppatori, si tratta di un nuovissimo e brillante motore grafico che sarà in grado di avvicinare Lara Croft al fotorealismo.
Leggi anche: Rainbow Six Mobile arriva ufficialmente su iPhone e Android: tutti i dettagli

Unreal Engine: ora lo utilizzerà anche Tomb Raider.

Epic Games, utilizzando gli eventi di Unreal State, ha effettivamente confermato che Unreal Engine 5 sarà disponibile pubblicamente. La stessa azienda di Crystal Dynamics, lo studio di sviluppo che progetterà e darà vita al prossimo Tomb Raider, lavorerà a un nuovo motore grafico che spingerà i videogiochi oltre le aspettative di tutti. A ciò si aggiunge la costruzione del nuovo Tomb Raider, che metterà in mostra i muscoli dell'Unreal Engine 5. “Crystal Dynamics è orgogliosa di essere parte di Unreal Engine 5“, le parole di Dallas Dickinson confermano il supporto del motore grafico che vede protagonista la bellissima Lara Croft nell'imminente avventura.

“Il nuovo engine si traduce in un nuovo livello di narrazione nelle esperienze di gioco, ed ecco perché siamo emozionati di annunciare oggi che abbiamo iniziato lo sviluppo del prossimo Tomb Raider, sulla base di Unreal Engine 5“.Un gioco che, anche se promette scintille, è ancora nelle fasi nascenti della progettazione. Potremmo dover aspettare molto tempo per ottenere Tomb Raider con Unreal Engine, ma una cosa è certa: “Il nostro obiettivo è di spingere i limiti della fedeltà grafica e poter fornire un’esperienza action adventure cinematografica di alta qualità, quella che i fan si meritano da Crystal Dynamics e dal franchise Tomb Raider“, conclude così Dickinson.
Leggi anche: PlayStation 5, risolto il problema del bagarinaggio: una novità importante dal Giappone

Lascia un commento