Samsung cambia programma di riparazione per gli utenti Galaxy: tutto quello che c'è da sapere

Samsung ha dato un'importante annuncio a tutti gli utenti Galaxy. L'azienda Coreana compie un grande passo avanti per gli utenti Galaxy, dove riconosce il diritto alla riparazione. Come sarà possibile? Grazie a un programma che permetterà a tutti i possessori di un dispositivo Galaxy di poter effettuare autonomamente interventi per la riparazione delle funzionalità Hardware. L'obiettivo è promuovere un'economia circolare e ridurre la produzione di rifiuti elettronici al minimo. Certo che è davvero una bella iniziativa, non trovi? Inoltre, con questo programma il ciclo di vita dei prodotti sarà notevolmente prolungata. Ovviamente l'iniziativa è stata basata su un'ordine esecutivo firmato da Biden lo scorso anno sul diritto alla riparazione e anche per le affini iniziative di Microsoft e Apple. Facendo così, anche l'Azienda Coreana si allinea perfettamente ai Big del mercato tech con questo programma che, non a caso, avrà inizio proprio sul mercato statunitense, ma non è escluso che presto si estenderà ad altre parti del mondo.
Leggi anche: Nuovo Samsung Galaxy Z Fold 4, le prime indiscrezioni: tutti i dettagli

Samsung, tutto quello che c'è da sapere sul nuovo programma di riparazione

In esclusiva per le serie Galaxy S20, Galaxy S21 e Galaxy Tab S7+, i possessori dei seguenti dispositivi avranno accesso a pezzi di ricambio originali, strumenti e guide utili per facilitare le riparazioni. La cosa più importante è l'indipendenza. L'OEM coreano ha anche annunciato una partnership con iFixit per fornire tutto il necessario per la sostituzione dell'hardware. Nella fase iniziale, puoi scegliere di sostituire lo schermo, il vetro posteriore e la porta di ricarica. I contenuti eliminati possono essere inviati direttamente a Samsung, che se ne occuperà. A quanto pare, il colosso asiatico punta ad ampliare il numero di prodotti compatibili e componenti sostituibili nei prossimi mesi.

“In Samsung stiamo creando più modi per consentire ai consumatori di estendere la durata dei nostri prodotti con esperienze di assistenza premium. La disponibilità dell’auto-riparazione fornirà ai nostri consumatori la comodità e più opzioni per soluzioni sostenibili”, ha affermato Ramon Gregory, vicepresidente senior del servizio clienti di Samsung Electronics America.
Leggi anche: Samsung Galaxy Chromebook 2 360, un 2 in 1 perfetto: ecco cosa c'è da sapere

Lascia un commento