Newlife, l'alternativa tutta italiana ai social network: cos'è e come funziona

È ufficialmente iniziata l'avventura di Newlife, una nuova realtà tutta italiana che si propone come alternativa al classico social network.

Oggi tutti hanno un account su almeno un social network. Che si tratti di Facebook, Instagram, Twitter o TikTok, è impossibile rimanere "fuori contatto" con il mondo che ci circonda. In un mercato così saturo, può essere difficile distinguersi, soprattutto per le società indipendenti più piccole. L'imprenditore e amministratore delegato di ODStore, Mauro Tiberti, ha deciso di lanciare un'alternativa tutta italiana, e ci ha provato. Stiamo parlando di Newlife, un'app che mira a ridefinire completamente l'approccio al social networking. L'idea è di tornare al suo splendore originale con l'unico scopo di collegare vite diverse.
Leggi anche: I social rendono le persone insoddisfatte: lo dice la scienza, ecco perché

Nuova vita, ecco tutto quello che c'è da sapere

Si tratta di un progetto tutto italiano iniziato durante il lockdown, grazie all'idea dell'imprenditore Mauro Tiberti. L'obiettivo annunciato è creare una sorta di comunità in cui gli utenti possano condividere consigli e conoscenze o chiedere aiuto ad altri con più esperienza. Le cosiddette matricole, ovvero gli utenti che si registrano alla piattaforma, renderanno tutto migliore passo dopo passo come fine ultimo per rendersi disponibili. Nessun filtro, nessun obiettivo per aumentare i follower. L'idea è di concentrarsi su principi concreti e di base che fanno leva sui social network. Ci saranno quattro sezioni principali:

  • Help Me: la homepage dove chiedere e dare aiuto a chi ne ha bisogno
  • Chat: pannello dedicato alla messaggistica interna
  • Eventi: dove poter promuovere eventi sia reali che virtuali
  • Informazione: sezione per approfondire tematiche diverse

È molto interessante notare che l'azienda ha deciso di concentrarsi sulla responsabilità personale degli utenti. Tanto che per creare un account devi collegarti tramite SPiD. L'app è disponibile in italiano e inglese su piattaforme Android e iOS in Italia, Francia, Germania, Regno Unito e Spagna. La registrazione è gratuita e, una volta individuato, puoi indicare il tuo interesse a ricevere informazioni specifiche e mirate.
Leggi anche: Facebook promuove volutamente contenuti dannosi? Cosa è emerso da un report che fa tremare Mark Zuckerberg

Lascia un commento