Apple si unisce ad LG per creare uno schermo adatto ai dispositivi di Cupertino: tutti i dettagli

Non c'è ancora una comunicazione ufficiale, ma sembrerebbe proprio chiaro che il partner di produzione di display pieghevoli per Apple sarà proprio LG, nota azienda coreana che grazie alla qualità dei suoi pannelli ha saputo contraddistinguersi nel corso degli anni. A quanto sembrerebbe saranno i MacBook a beneficiare di questa fase iniziale.
Leggi anche:
Epic Games contro Apple, arriva la sentenza ufficiale: tutti i dettagli

The Elec ci dice che secondo fonti Apple non ufficiali ma molto vicine, il futuro dei volantini di Apple potrebbe passare attraverso LG. L'azienda sudcoreana specializzata nella produzione di display - ottimi OLED sul culmine degli anni - si unirà quindi ad Apple nel dare energia al primo dispositivo pieghevole del colosso di Cupertino. I primi prodotti a essere rivoluzionati dalla tecnologia LG dovrebbero essere MacBook e iPad, due dei dispositivi Apple più popolari.

LG sta diventando protagonista in un mercato in cui la domanda di schermi pieghevoli continua a crescere. Tra le altre cose, abbiamo trovato un pannello OLED 4K pieghevole da 17 pollici e un laptop da 11 pollici (anch'esso pieghevole) che l'azienda sudcoreana avrebbe dovuto fornire ad HP. Entrambi i prodotti saranno svelati entro la fine del 2022 e, come il Lenovo ThinPad X1 Fold, questo dispositivo, tra l'altro, utilizza il marchio LG nella costruzione di vari componenti.
Leggi anche: Apple entra nel mondo delle console? Indiscrezioni affidabili parlano di un accordo con Ubisoft e Capcom

HP, Lenovo e ora Apple: LG è sicuramente la regina dei pieghevoli

Quindi, dopo HP e Lenovo, il prossimo nella lista potrebbe essere Apple, con i suoi pannelli OLED pieghevoli pronti a debuttare nella pletora di prodotti di Cupertino. Tecnicamente, questo sarebbe un display con una finitura in vetro ultrasottile, a scapito della poliimmide utilizzata negli attuali volantini. Ross Young, un noto analista che segue da vicino lo sviluppo di Apple, ha anche previsto che un iPad e un MacBook ibridi saranno disponibili nei prossimi anni. Un dispositivo che si ripiega e si apre quando serve, completo di tastiera, che lo rende un laptop a tutti gli effetti. Comunque, con il calendario alla mano, qualcuno parla di un progetto che non vedrà la luce fino al 2025, o anche oltre. La tecnologia è ancora troppo fresca per portarla sui prodotti Apple, che storicamente sono passati diversi anni prima di essere adottati e commercializzati.
Leggi anche: Apple Watch, attenzione agli usi anomali: un uomo è finito in carcere "per colpa" del device Apple

Lascia un commento