Huawei lavora alla rivoluzione, la ricarica dei veicoli elettrici: tutti i dettagli

Huawei, colosso del mercato tecnologico, si è recentemente avventurato anche nello spazio automobilistico, soprattutto in Cina. In un forum dell'industria automobilistica in Cina, il dirigente di Huawei Wang Chao ha riferito degli importanti progressi dell'azienda nei veicoli elettrici. Wang ha evidenziato l'importante progresso di DriveOne, il sistema di guida autonoma di Huawei in Cina, pronto per l'integrazione con i sistemi IoT e HarmonyOS. Dal punto di vista tecnico, Huawei è pronta per la ricarica rapida dell'auto, che garantirà 200 chilometri di guida autonoma in 10 minuti. Wang ha anche riferito che l'azienda sta perfezionando la ricarica rapida dei veicoli, quindi con un'uscita di 1.000 V, è possibile ottenere una guida autonoma fino a 200 chilometri in soli 5 minuti di ricarica.
Leggi anche: Huawei Mate 50 Pro, quale sarà la data di lancio? Ce n'è una ufficiosa

Huawei si sta concentrando anche sulla tecnologia di ricarica dei veicoli elettrici. Un sistema rivoluzionario sembra essere in fase di sviluppo. Tra le aziende tecnologiche più riconosciute e citate al mondo, Huawei non può non essere citata. Il brand asiatico è stato riconosciuto per la prima volta nel mercato di smartphone e tablet, ma non solo. Negli anni, infatti, la strategia si è rivolta anche all'industria automobilistica, in particolare al mercato cinese. È a questo proposito che l'azienda sembra essere al lavoro su una tecnologia rivoluzionaria legata alla ricarica dei veicoli elettrici. Questo è stato discusso in un forum dedicato all'industria in Cina. Era presente Wang Chao, un dirigente di Huawei, che ha informato il pubblico sugli ultimi progressi e sui piani futuri.

Huawei, 200 km di guida autonoma in 10 minuti: Progetto

Al forum dell'industria automobilistica, il dirigente Huawei Wang Chao ha presentato gli ultimi progressi fatti dall'azienda. Nello specifico abbiamo parlato del progetto DriveOne e dei progressi realizzati. L'obiettivo è consentire l'integrazione con i sistemi IoT e HarmonyOS per un futuro sempre più smart. Ma più nello specifico dal punto di vista tecnico, l'azienda asiatica punta a un sistema di ricarica rapida per le auto: bastano 10 minuti per 200 chilometri di guida autonoma. Secondo la testimonianza di Wang Chao, si stanno compiendo sforzi per perfezionare la ricarica rapida dei veicoli. In questo modo, l'obiettivo è raggiungere una potenza di 1000 V, sufficiente per un'autonomia fino a 200 chilometri. Stiamo ovviamente parlando di un piano a lungo termine che non produrrà risultati tangibili nel breve termine. La tabella di marcia prevede che le soluzioni di cui sopra saranno disponibili sul mercato entro il 2025. Salvo ulteriori modifiche o proroghe varie che possano allungare (o ridurre) i tempi previsti.

Lascia un commento