NFT legati al conflitto tra Russia e Ucraina: ecco la collezione

La gestione degli intensi conflitti nel cuore dell'Europa ha attirato un'attenzione senza precedenti sul ruolo della digitalizzazione della guerra.
Leggi anche: Spotify torna in auto direttamente dall'app: come funziona

L'arte salverà il mondo? La risposta del governo ucraino è un capolavoro per far funzionare l'asso nel buco tecnologico. Soddisfa la necessità di assistere al conflitto nel tempo. Quindi, mentre i combattimenti continuavano e le truppe russe avanzavano, il grintoso governo del paese ha fatto un annuncio clamoroso. Oltre ad apparire, in questi casi, anche irrispettoso e rivoluzionario.

Il ministro ucraino per la trasformazione digitale, Mykhailo Fedorov, ha commissionato il progetto su Twitter. Il rappresentante del governo ha infatti comunicato all'audience sociale la sua intenzione di avviare un nuovo modo per far sentire la voce delle persone e sostenerle in questa situazione controversa. Come riportato nel post, l'intento è contrastare l'avanzamento dei tank affidandosi alla rivoluzione tecnologica blockchain. Quindi, in sostanza, un evento di raccolta fondi che si può definire non ordinario.
Leggi anche: ESA, GPS e Smartphone Android insieme per un progetto straordinario che rivoluzionerà le previsioni del tempo

androidhd-nft-legati-al-conflitto-tra-russia-e-ucraina-ecco-la-collezione-01

Collezione di meta-storia: musei di guerra e storie di invasione che stanno riscrivendo libri di storia

Ci sono attualmente una cinquantina di oggetti in questa collezione. Il racconto dei primi tre giorni del conflitto ha ricevuto questi elementi - ma era ancora parziale, in un progetto più complesso che abbraccia un periodo più lungo. Innanzitutto bisogna dire che la meta-storia: il museo della guerra non è nato così . L'iniziativa, infatti, è nata originariamente sotto un'altra stella. All'inizio di marzo, infatti, è stato istituito un airdrop gratuito per tutti i donatori che hanno contribuito al sostegno del popolo ucraino attraverso donazioni di criptovaluta. Tuttavia, a causa di una truffa non provocata mirata all'azienda, è stato necessario abbandonare l'intento e passare a un veicolo leggermente diverso.
Leggi anche: Elden Ring, grazie alla patch 1.03.2 i Cheater vengono spazzati fuori: tutto quello che devi sapere

È qui che il Meta History: Museum of War  mette radici. Attualmente ci sono 54 NFT nella serie, che collegano i token sulla blockchain a notizie importanti che raccontano il conflitto, complete di immagini degli artisti. Per rendere possibile questa storia, la piattaforma Fair.xyz è responsabile dell'attuazione del progetto fornendo le specifiche per l'effettiva attuazione. Nel complesso, l'idea di fare soldi attraverso questo metodo lascia sicuramente diversi interrogativi etici, ma va separata dallo strumento stesso, che non è mai stato utilizzato prima, in netto contrasto con l'asprezza del conflitto in corso.

Lascia un commento