Vibrazione personalizzata, la nuova funzione di Android 13: cosa c'è da sapere

Android 13 sarà guidato dalla personalizzazione dello smartphone, e in base a questa Google ha deciso di introdurre nuove utili opzioni dedicate alla vibrazione. Il nuovo Android 13 introdurrà nuove opzioni dedicate alla personalizzazione degli smartphone. Un fattore a cui Google si aggrappa da tempo, come dimostra l'arrivo del nuovo linguaggio estetico di Material You e di un motore dinamico per accenti di sistema basato sul colore dominante dello sfondo. L'azienda americana apporterà nuove migliorie nella personalizzazione, non solo ampliando il campo d'azione di Material You, ma introducendo anche alcuni elementi più specifici e ovviamente secondari, come la vibrazione first-look del dispositivo.
Leggi anche: Motorola lancia Moto G 5G 2022: ecco tutte le caratteristiche

Infatti, come previsto dal “solito” Mishaal Rahman, che sta blaterando su tutte le novità su Android 13, il prossimo grande aggiornamento di Android consentirà agli utenti di ottenere un modo molto simpatico per personalizzare la vibrazione del proprio smartphone. In questo ci sarà la possibilità di impostare vari tipi di vibrazioni, ognuna delle quali risponde ad una specifica funzione: allarmi, notifiche, chiamate in arrivo, sms e feedback, in risposta ad azioni specifiche compiute sul dispositivo (ad esempio, digitando sulla tastiera). L'obiettivo di base di Google è personalizzare la vibrazione in base ai tuoi gusti e alle tue esigenze. Non è solo un capriccio o una preoccupazione secondaria, ma qualcosa che può migliorare l'esperienza dell'utente e il modo in cui utilizzi lo smartphone stesso. Si consideri ad esempio la possibilità di impostare diverse vibrazioni in base a determinate azioni, in modo da sapere in anticipo (e senza sbloccare il dispositivo) quale tipo di app ha generato una notifica.

Android 13, nuovo anche per il tema scuro

Come sottolineato dalla fonte, Android 13 migliorerà ulteriormente la skin "robot verde", che vale la pena menzionare la possibilità di modificare il testo salvato negli appunti di sistema Visualizzare anche i profili utente nella barra di stato prima di copiare in un'applicazione specifica per passare rapidamente da un utente all'altro. Importanti miglioramenti sono riservati anche al tema scuro, che si attiva automaticamente in base a determinate condizioni (come quando lo smartphone è in carica o determinati giorni della settimana), e consente l'utilizzo del dispositivo con una sola mano. Sono certa che le novità su Android 13 non finiscano qui e Google I/O 2022 sarà un grande teatro per gli utenti di "robot verdi" per mostrare le molte altre caratteristiche uniche del prossimo grande aggiornamento di Android.
Leggi anche: Google punta sulla salute con lo Smartphone: quali sono gli obiettivi

Lascia un commento