Telegram usato come "arma" per l'Ucraina? Gli usi inaspettati dell'app da un mese a questa parte

Il governo ucraino è in prima linea, creando un chatbot tramite Telegram che permette agli utenti di segnalare avvistamenti di truppe russe. Stiamo attraversando uno dei momenti più drammatici e subdoli della storia recente. La guerra in Ucraina continua e, nonostante i tentativi di raggiungere un accordo di pace, per ora una tregua sembra essere molto lontana. Milioni di cittadini ucraini sono fuggiti dalle loro case e sono fuggiti in aree più sicure.

Nel frattempo, i governi colpiti sono in prima linea a proteggere coloro che decidono di non lasciare il proprio Paese. Nei giorni scorsi è stato creato un chatbot tramite l'app di messaggistica di Telegram. il suo scopo? Consente agli utenti di segnalare gli avvistamenti militari russi ai militari.
Leggi anche: Instagram rivoluziona il feed della home: ecco tutte le principali novità

Telegram, tutti i dettagli del bot creato dal governo ucraino

Si chiama "eVoorog" o "eBopor", che si traduce in "e-Enemy", ed è un bot creato direttamente su Telegram dal governo ucraino . Il Dipartimento per la Trasformazione Digitale lavora per fornire ai cittadini armi di difesa aggiuntive. In effetti, se le truppe russe vengono individuate, l'idea è quella di utilizzare il sistema per inviare rapporti in tempo reale e far intervenire rapidamente le truppe ucraine. Lo stesso primo ministro Mikhail Fedorov ha parlato dell'incidente sul suo canale Telegram e ha raccontato ai suoi seguaci tutti i dettagli, secondo le notizie ucraine. “La principale differenza rispetto agli altri bot è l’autorizzazione attraverso l’applicazione ‘Diya’. Questo è necessario per raccogliere informazioni migliori e in modo che i sabotatori non possono inviare spam a foto o video falsi”, ha affermato.

Dopo aver ottenuto l'autorizzazione a postare nel chatbot, puoi inserire tutti i dettagli del caso. Quindi che truppe sono, se ci sono carri armati, eventuali posizioni esatte o foto e video da inviare e così via. Secondo alcune fonti su Twitter, più di 16.000 persone hanno già visitato il bot.
Leggi anche: Instagram arriverà con una nuova funzione: ecco di cosa si tratta

Lascia un commento