Batosta per Iliad dall'AGCM: multa per pubblicità ingannevole

A diverse settimane dallo sbarco del provider francese nel panorama della telefonia fissa in Italia, ecco arrivare un'enorme sbeccata. In un post Twitter dell'AGCM (Autorità Antitrust) viene condiviso un comunicato stampa: "#Antitrust: sanzione di 1,2 milioni di euro a #iliad per pratiche commerciali ingannevoli".

androidhd-batosta-per-iliad-da-agcm-multa-per-pubblicita-ingannevole-01

Le accuse dell'AGCM sono conclusive. Secondo quanto affermato dall'Autorità all'ILIAD per garantire una concorrenza leale nel mercato, gli operatori pubblicizzerebbero in modo fumoso le proprie offerte di rete mobile, dando ai consumatori un'idea chiara delle condizioni di utilizzo della tecnologia 5G. In infatti, l'ente ha concluso una causa nei confronti di Iliad Italia Srl. Ciò ha comportato una multa di € 1.200.000. La ragione di questa puntura è l'omissione e la presentazione fuorviante delle informazioni di base dell'offerta di telefonia mobile. In particolare, la società avrebbe comunicato in modo parziale e distorto informazioni relative alle reti di ultima generazione, lasciando i clienti privi di strumenti adeguati per prendere decisioni consapevoli.

La causa della guerra e come l'AGCM è direttamente intervenuta nell'evento

L'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha riscontrato la violazione degli artt. 21 e 22 del Codice del Consumo. Nella pubblicità della sua offerta, infatti, viene posta grande enfasi sulla compatibilità tra i servizi offerti dall'Iliad e la nuova connessione 5G. Tuttavia, le campagne pubblicitarie volte a generare l'interesse dei consumatori si sono rivelate prive di norme adeguate. L'azienda, infatti, ha rimediato ad aspetti importanti della determinazione dell'utilizzo dei segnali. Non basta solo un dispositivo compatibile, è adatta anche la copertura geografica sotto rete Iliad. Questa non è sempre una funzionalità garantita a causa dei vari dispositivi che navigano su questa rete abilitati.
Leggi anche: Iliad lancia un'offerta su minuti e Giga in 5G: ecco quanto costa

Non solo. Antitrus ha anche criticato il provider per il bundle Flash 100 5G. Il testo che promuove la promozione parla di 100 GB, minuti e sms illimitati in Italia e in Europa, il che implica che gli utenti possono utilizzare questo tesoro di dati in modo omogeneo su tutto il territorio nazionale e il territorio della Comunità Europea. Ma anche quella sarebbe considerata una comunicazione contorta, visto che il roaming internazionale è affidato a un pacchetto di soli 6 GB. Intanto la società francese fa pagare. Questa frase l'ha vincolata ad alcune responsabilità di base. Ma soprattutto ha danneggiato in una certa misura il rapporto di fidelizzazione con i clienti, e ha anche causato un danno di immagine senza precedenti, perché l'azienda ha sempre costruito le sue modalità pubblicitarie su trasparenza e credibilità, che la rendono immediatamente diversa.

Lascia un commento